Cremazione

In alternativa al seppellimento è possibile sottoporre la salma alla cremazione.

Referente

Sportelli di Stato civile

 

Informazioni

E' il processo di incinerimento di una salma. Nel rispetto della volontà del defunto, le ceneri possono poi essere tumulate, interrate, affidate ai familiari oppure disperse, in aree a ciò destinate all'interno dei cimiteri, oppure in natura o in aree private.
La dispersione in aree private deve avvenire all'aperto e con il consenso dei proprietari, e non può comunque dare luogo ad attività aventi fini di lucro.
La dispersione delle ceneri è comunque vietata nei centri abitati, come definiti dall'art. 3, comma 1, numero 8, del decreto legislativo 285/1992.

 

Requisiti

Può fare la richiesta di cremazione il coniuge, anche separato, ma non divorziato, o il parente più prossimo.

 

Cosa fare

A chi rivolgersi
All'ufficio di Stato civile, anche tramite propri incaricati come le agenzie di pompe funebri.
l'Ufficio di Stato civile rilascia l'autorizzazione alla cremazione.
  
Documentazione
Per la richiesta di cremazione servono i seguenti documenti:

  • iscrizione del defunto ad una società di cremazione;

oppure:

  • testamento olografo, scritto a mano, datato e firmato dal defunto, dal quale risulta la sua volontà di essere cremato, che deve essere depositato, anche dopo la morte, presso un notaio per la pubblicazione;

oppure:

  • dichiarazione resa dopo il decesso dal coniuge o, in mancanza, dai parenti più prossimi (in questo caso occorre la dichiarazione unanime di tutti i parenti dello stesso grado).

Servono inoltre:

  • certificato medico che esclude la causa di morte dovuta a reato;
  • il nullaosta alla cremazione dell'Autorità giudiziaria, in caso di morte accidentale o sospetta.


Per ottenere l'affidamento dell'urna cineraria i parenti presentano una richiesta specifica che contiene, oltre ai dati anagrafici e di residenza, anche la dichiarazione di responsabilità per la custodia delle ceneri, il consenso ai relativi controlli dell'Amministrazione comunale e l'obbligo di informare il Comune sulle eventuali variazioni del luogo di conservazione.

 

Costi

Per il rilascio dell'autorizzazione alla cremazione sono previsti solo i costi dell'imposta di bollo sulla documentazione da presentare.
La cremazione vera e propria rientra invece tra i servizi a domanda individuale che il cittadino deve in parte sostenere a proprie spese, come per gli altri servizi funebri. 

 

Tempi

La richiesta di cremazione va fatta al momento della denuncia di morte.
Il rilascio dell'autorizzazione è immediato, se è esclusa la causa di morte dovuta a reato. 

 

Normative

Legge n. 130 del 30/3/2001
Regolamento di Polizia mortuaria
Delibera di Giunta comunale n. 199 del 7/12/2004