Contributi Regionali per famiglie monoparentali e genitori separati/divorziati

Contributi per il sostegno delle famiglie monoparentali e dei genitori separati o divorziati in situazione di difficoltà nel pagamento del canone di affitto

Referente

Cinzia Nevicelli

 

Informazioni

La Regione Veneto con DGR 1317 del 16.08.2017 ha disposto la possibilità di accedere per l’anno 2017 ad un contributo per il totale o parziale pagamento dei canoni di affitto, al fine di fronteggiare le situazioni di difficoltà economica, sia per i nuclei familiari composti da un solo genitore (detti monoparentali), sia per i coniugi in caso di separazione legale ed effettiva o di annullamento, scioglimento o cessazione degli effetti civili del matrimonio, con uno o più figli minori, che rispettino i requisiti fissati.

 

 

Scadenza

Il 31 ottobre 2017 alle ore 12.00 scade il termine per presentare le domande al Protocollo Comunale per l’accesso agli interventi programmati dalla Regione Veneto “Per il sostegno delle famiglie monoparentali e dei genitori separati o divorziati in situazione di difficoltà – anno 2017”, che vengono erogati dai Comuni sulla base di una graduatoria regionale e approvata secondo le disposizioni contenute nella Deliberazione della Giunta regionale n. 1317 del 16/08/2017.

 

Chi può accedere al contributo

Il contributo può essere richiesto dalle famiglie monoparentali, ossia dai nuclei (ex art.1, comma 1 della L.R. n. 29/2012) composti da un solo genitore e uno o più figli minori (0-17 anni, ossia fino al compimento del 18° anno di età al momento della presentazione della domanda) risultanti dallo stato di famiglia e dal certificato di residenza;Il nucleo monoparentale deve avere un ISEE (Indicatore della situazione economica equivalente) in corso di validità, non superiore a € 20.000,00 ed essere residente nel Comune di Arzignano.Nel caso in cui un componente nel nucleo monoparentale abbia una cittadinanza non comunitaria deve possedere un titolo di soggiorno valido ed efficace.

 

Tipologia di spesa

È ammessa esclusivamente la spesa relativa al pagamento del canone di locazione per abitazioni non di lusso (abitazioni rientranti nelle categorie catastali A2, A3, A4 e A5 con esclusione dei fabbricati rurali), sostenuta o da sostenere nel 2017.

 

 

Criteri per la stesura della graduatoria dei beneficiari

Priorità tra gli aventi diritto

Secondo le disposizioni contenute nella Deliberazione della Giunta Regionale 1317/2017, nella formazione della graduatoria verranno considerati i seguenti criteri di priorità:

  • presenza nel nucleo familiare di un figlio non autosufficiente ai sensi della legge 5 febbraio 1992, n. 104 “Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate” e successive modificazioni;
  • presenza di un riconosciuto disagio psicofisico dei componenti del nucleo familiare, certificato dal Servizio Sanitario Regionale (SSR).

Per la definizione della graduatoria dei nuclei monoparentali destinatari del contributo può essere attribuito per ciascun nucleo un punteggio massimo di 100 punti, suddiviso nel modo seguente: –max 40 punti per condizione socio – sanitaria; –max 30 punti per condizione economica; –max 20 punti per condizione lavorativa; –max 10 punti per anzianità di residenza in territorio regionale.

 

Domanda e Documentazione da consegnare all'Ufficio Protocollo del Comune di Arzignano

Alla domanda, presentata su apposito modulo predisposto dalla Regione Veneto, deve essere allegata la seguente documentazione:

  • copia di un documento di identità non scaduto di chi firma la domanda;
  • ISEE in corso di validità;
  • copia dei provvedimenti emessi nel corso dei procedimenti di separazione, annullamento, scioglimento, cessazione degli effetti civili del matrimonio o unione civile, relativi a statuizioni di ordine personale/o patrimoniale tra i coniugi e nei confronti della prole e loro eventuali modificazioni;
  • eventuale certificazione di non autosufficienza di un figlio minore ai sensi della L.104/92;
  • eventuale certificato attestante la presenza di un riconosciuto disagio psicofisico, rilasciato dal SSR, di un componente il nucleo familiare;
  • documentazione comprovante la tipologia del contratto di lavoro del soggetto richiedente il beneficio, ovvero documentazione comprovante la situazione di disoccupazione o sospensione dell’occupazione;
  • contratto di locazione;
  • eventuale documentazione attestante la situazione di grave difficoltà economica del lavoratore autonomo;
  • autorizzazione specifica al trattamento dei dati sensibili relativi allo stato di salute;
  • autocertificazione dello stato di residenza e dello stato di famiglia;
  • eventuale titolo di soggiorno valido ed efficace del richiedente.
 

Come fare e quando

Il richiedente dovrà compilare la domanda di contributo, su apposito modulo reperibile sul sito del Comune di Arzignano e presentarla, corredata di tutta la documentazione , all'Ufficio Protocollo del Comune entro le ore 12,00 del 31 ottobre .2017.

Diversamente, potrà inviare copia dei suddetti medesimi documenti al Comune di Arzignano, P.zza Libertà 12 – 36071 Arzignano (VI) - con ogni mezzo consentito dalla normativa vigente (in caso di invio a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento, al fine del rispetto del termine, fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante).

Lo Sportello Famiglia ubicato all'interno della Biblioteca Comunale in Vicolo Marconi 6 è a disposizione per ulteriori informazioni nei giorni di mercoledì e il venerdì dalle ore 9,30 alle ore 12,30 (su appuntamento) o al numero 0444 476607- e mail:

sportellofamiglia@comune.arzignano.vi.it

Allegare DGR e Modulo di domanda